Il nuovo Mercato Centrale di Milano punta anche sulla Radio

A Milano dall’inizio di settembre c’è una grossa novità nell’ambito della Stazione Centrale, che brulica di gente e di movimento nell’area (laterale) in cui ha aperto la grossa struttura del Mercato Centrale. Di cosa si tratta?

Il progetto complessivo nasce nel 2014 da un’idea di Umberto Montano, imprenditore della ristorazione, e dall’esperienza del gruppo Human Company della famiglia Cardini-Vannucchi, leader in Italia nel settore del turismo all’aria aperta.

La sinergia tra i due co-fondatori ha dato vita a un nuovo modo di parlare del cibo che fa della semplicità il suo punto di forza. Il tutto si realizza in un format innovativo che riporta al centro gli ‘artigiani del gusto’, in grado di realizzare un’ideale ‘piazza della bontà’.

Al Mercato Centrale si mangia e si fa la spesa, ma si entra anche in un centro di aggregazione in cui cibo e cultura si fondono, grazie a un fitto calendario di eventi gratuiti e aperti a tutti. Senza entrare ulteriormente nei dettagli, diremo che l’idea è stata concretizzata a tappe: il 23 aprile 2014 è stato inaugurato il Mercato Centrale Firenze al primo piano dello storico mercato coperto di San Lorenzo, mentre nell’ottobre 2016 si è aggiunto il Mercato Centrale Roma, presso la Cappa Mazzoniana della Stazione Termini.

Nel 2017 è toccato alla struttura Ai Banchi del Mercato Centrale a Campo Bisenzio (Firenze) e nell’aprile 2019 al Mercato Centrale Torino a Porta Palazzo. La struttura milanese, invece, doveva aprire nel 2020 ma c’è stato un anno e mezzo circa di ritardo causa Covid.

Per dare un’idea dell’importanza dell’operazione meneghina, basterà dire che Mercato Centrale Milano rappresenta un investimento di oltre 18 milioni di euro e impiega più di 400 persone.

Già, ma perché ne parliamo su un sito radiofonico come FM-world? Il fatto è che esiste un non secondario ‘risvolto radiofonico’ di tutta l’operazione, naturalmente con Radio Mercato Centrale, che adesso con l’inaugurazione della sede di Milano entra nella sua piena operatività (e qui infatti ha sede).

Non è solo una ‘radio di sottofondo’ come quella delle strutture commerciali e le scelte sono precise: diffondere musica rigorosamente italiana, mettere in onda le voci degli intellettuali, degli artisti, dei personaggi che ‘fanno la storia dell’Italia’, degli ospiti degli eventi collegati e assieme i rumori in presa diretta del Mercato, con la ricerca di “un palinsesto mai banale, sempre ricercato, unico”.

Radio Mercato Centrale è un progetto musicale (con annesso ‘laboratorio’) curato da Alessio Bertallot, voluto dai proprietari della struttura “per la sua capacità di vedere oltre il già visto e di sentire oltre il già ascoltato”. L’emittente può essere ascoltata live dentro il Mercato, on line su mercatocentrale.it e mediante l’app Mercato Centrale.

Anche qui, comunque, si punta in alto: è stata realizzata, per esempio, l’opera ‘Duomo gotico pungente’, un racconto visivo-sonoro di Milano in cui il progetto art-radio di Bertallot “incontra i mosaici fotografici di Maurizio Galimberti” e ci sono in generale installazioni artistico-radiofoniche in cui a brevi dischi strumentali si alternano ‘soundscape di Milano’, vere ‘cartoline sonore’ della città.

Mauro Roffi

mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Exit mobile version