I Concerti del Quirinale compiono 20 anni: celebrazione su Rai Radio3 nel giorno di Pasqua

Domenica 4 aprile 2001, si svolgeva il primo concerto nella cornice della Cappella Paolina al Quirinale, un evento al quale ne sarebbero seguiti più di 500, fino a oggi.

La ormai storica rassegna ha lanciato giovani promesse, ospitato artisti di chiara fama, alternato la musica classica e barocca alla produzione contemporanea, al jazz e alla canzone d’autore.

Ha offerto un palcoscenico istituzionale alla musica popolare, oltre naturalmente ad aver presentato i gruppi di musica da camera dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, già in cartellone dalla prima stagione.

In occasione di questi vent’anni, seppure senza pubblico per via del lockdown, Radio3 celebrerà la ricorrenza con una trasmissione speciale la domenica di Pasqua, 4 aprile, come sempre a partire dalle 11.50 e fino alle 13.30.

La trasmissione comincerà con una serie di saluti arrivati via whatsapp da alcuni dei musicisti che hanno dato vita, con i loro concerti, a questa manifestazione, in alcuni casi anche con le loro esecuzioni e composizioni recenti.

Sarà presente, in trasmissione, anche la voce di chi in questi anni è stato sempre vicina ai Concerti del Quirinale: dalla Presidenza della Repubblica, rappresentata dal Consigliere per la Comunicazione Giovanni Grasso, a Rai Quirinale, che parlerà per voce del suo attuale direttore, Andrea Covotta.

I Concerti di Radio3 al Quirinale nacquero per iniziativa del Presidente Carlo Azeglio Ciampi nel quadro delle attività che inauguravano l’apertura del Palazzo del Quirinale ai cittadini.

Sono proseguiti durante i due mandati del Presidente Giorgio Napolitano e durante quello ancora in corso del Presidente Sergio Mattarella, con l’avvicendamento alla direzione di Rai Radio3 di Sergio Valzania e poi, negli ultimi 12 anni, di Marino Sinibaldi.

Nel tempo i musicisti che ne hanno calcato le scene in vari ambienti del Palazzo — oltre alla Cappella Paolina anche il Salone delle Feste, la Sala dei Corazzieri, la Sala del Bronzino — hanno nella maggior parte dei casi costruito una carriera significativa a livello nazionale e internazionale.

L’augurio di Radio3 è che continui a essere anche in futuro una rampa di lancio verso una vasta platea di ascoltatori e soprattutto di rivedere presto al Quirinale la Cappella Paolina gremita di pubblico, com’è sempre stato e come deve essere.

(Estratto da comunicato stampa, si ringrazia Luca Cenciarini per la collaborazione)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Exit mobile version