“Giornata Internazionale dei Musei”: ogni programma di Rai Radio3 adotterà un museo “affine”

Lunedì 18 maggio si celebra la Giornata Internazionale dei Musei.

A due mesi dalla chiusura per l’emergenza Covid-19, alcuni musei, proprio quel giorno, potranno riaprire le loro porte al pubblico.

Rai Radio3 propone per l’occasione “Un giorno al Museo”, iniziativa per cui ogni trasmissione visiterà e adotterà un museo “affine”.

“Qui Comincia”, dedicherà la puntata alla Rothko Chapel, opera d’arte e museo per l’umanità, “Pagina3” invece adotterà il Museo della stampa e stampa d’arte a Lodi mentre “Radio3 mondo” parlerà dell’apertura più volte rimandata del gigantesco Humboldt Forum a Berlino, dedicato all’arte extra-europea.

“Radio3 scienza” si occuperà del Museo di storia naturale di Milano, soprattutto della collezione paleontologica. “La Barcaccia” andrà in onda con una puntata in cui vengono raccontati i busti e i ritratti di famosi cantanti lirici e compositori esposti al Metropolitan di NYC.

“L’Idealista” di lunedì 18 maggio, dedicato a Farina, acqua, musica – 5 variazioni sul pane, adotterà il Museo del Pane di Sant’Angelo Lodigiano che è in una zona particolarmente colpita dalla pandemia. Il museo scelto da “Fahrenheit” è l’Accademia Carrara di Bergamo, quello di Sei gradi La casa del suono di Parma.

“Hollywood Party” adotterà una piccola struttura nel cuore della Sicilia, a Bisacquino (PA), dove si trova la casa natale di Frank Capra. “A Radio3 suite”, in apertura si parlerà con Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Ci saranno inoltre spazi di approfondimento sulla storia e la situazione di queste istituzioni in questo momento di emergenza sanitaria a “Tutta la città ne parla” e “Fahrenheit”. L’amore e l’attenzione verso i musei di Radio3 non finisce qui: sul sito del canale, ci sono anche “Le mostre impossibili”, delle vere e proprie visite guidate ai musei in podcast, nate durante l’emergenza sanitaria.

La radio infatti in questi mesi, con il potere evocativo delle parole e i suggerimenti di esperti, ha permesso nonostante tutto agli ascoltatori di attraversare le sale dei musei italiani.

Inoltre la trasmissione “Museo Nazionale” – riascoltabile e scaricabile sul sito di Radio3 – diventata, con lo stesso titolo, anche un libro pubblicato da Officina libraria: centocinquanta storici dell’arte hanno proposto opere che appartengono a collezioni permanenti di musei pubblici italiani e che, a loro libero giudizio, avrebbero potuto far parte di un Museo Nazionale.

L’intera raccolta viene “esposta” nelle sale del museo di Radio3 museoradio3.rai.it dove ascoltatori e ascoltatrici potranno non solo ascoltare le puntate, ma anche seguire visite guidate personalizzate, incontrare gli storici dell’arte, ascoltare i loro racconti e trovare informazioni, bibliografie e percorsi museali italiani.

(Ufficio stampa Rai)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it