Estate in radio: è di Luca Carboni il primo “tormentone” del 2018

13 Maggio 2018
1815 Visualizzazioni

Sarà di Luca Carboni uno dei tormentoni dell’estate 2018? L’impatto che, in pochi giorni, ha avuto sulle radio la nuova “Una grande festa” sembra far pensare proprio a questo.

Il brano del cantautore bolognese è già al numero 1 della classifica di EarOne (il monitoraggio dei brani più trasmessi sulle radio), dove scalza Mihail con “Who You Are” e maniene ben tre lunghezze da “Questa nostra stupida canzone d’amore”, l’ultima fatica dei Thegiornalisti che, dopo 6 settimane, conquista il quarto posto (secondo tra i brani italiani).

Negli ultimi sette giorni, intanto, si fanno strada due new entry che hanno tutte le potenzialità per farci ballare nei prossimi mesi: la prima (al numero 10) è dell’ormai collaudata coppia artistica J-Ax e Fedez con “Italiana”, l’altra invece (al numero 13) è più curiosa e segna un originale sodalizio tra Boomdabash e Loredana Bertè con “Non ti dico di no”.

Si tratta dei primi segnali di una stagione che già dispone di un Alvaro Soler con “La cintura” (tipico potenziale tormentone dalle sonorità latine) e di un Biagio Antonacci che con il feat di Mario Incudine (e soprattutto un video con la coppia Rosario e Beppe Fiorello) sta proponendo il brano “Mio fratello”.

Da tenere sott’occhio, tuttavia, artisti quali Coma_Cose, Cosmo e Calcutta, fortemente spinti da emittenti come Radio Deejay, ma anche Radio Zeta.

E così, mentre l’estate in musica è ormai pronta e molte altre potenziali hit stanno uscendo in questi giorni, Luca Carboni sembra avere ancora il “fisico” necessario per affrontare a testa alta la stagione più calda su tutte le radio.

Potrebbero interessarti

Il Covid colpisce Lillo e Gerry Scotti: “Il virus c’è e mena forte!”
Talkmedia
41 visualizzazioni
Talkmedia
41 visualizzazioni

Il Covid colpisce Lillo e Gerry Scotti: “Il virus c’è e mena forte!”

Nicola Franceschini - 26 Ottobre 2020

Non rallenta la seconda ondata del coronavirus. L'epidemia non guarda in faccia a nessuno e, tra gli ultimi colpiti dal…

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI – Radio Audizioni Italiane
Talkmedia
99 visualizzazioni
Talkmedia
99 visualizzazioni

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI – Radio Audizioni Italiane

Redazione - 26 Ottobre 2020

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI. Non ancora la Radiotelevisione Italiana che conosciamo oggi, ma le Radio Audizioni Italiane.…

Che impatto avrà il ‘semi-lockdown’ sugli ascolti radiofonici?
Talkmedia
148 visualizzazioni
Talkmedia
148 visualizzazioni

Che impatto avrà il ‘semi-lockdown’ sugli ascolti radiofonici?

Nicola Franceschini - 26 Ottobre 2020

Da oggi, lunedì 26 ottobre, entrano in vigore le nuove limitazioni dell'ultimo DPCM. Stop a cinema e teatri, chiusura per…