Emergenza sanitaria: Radio Deejay rinuncia alla festa del 25 febbraio

22 Febbraio 2020
1120 Visualizzazioni

“Amici, a malincuore ma devo dirvi che abbiamo deciso di annullare la festa di martedì”.

Comincia così un post su Instagram di Linus per comunicare la decisione di cancellare la festa di Radio Deejay, programmata per martedì 25 febbraio a Milano.

“Le notizie di queste ultime ore – aggiunge – ci hanno portato a decidere che è meglio rinunciare a un momento così bello e privilegiare la salute di tutti. Mi dispiace perché avevamo speso già tempo, soldi ed energie ma, ripeto, la salute, la sicurezza e la tranquillità vengono prima di tutto”.

Linus sottolinea che “è una misura precauzionale, chi mi conosce sa che sono l’ultimo degli ipocondriaci, ma se esiste anche solo un dubbio che possa essere pericoloso noi abbiamo il dovere di essere prudenti”.

Il direttore di Radio Deejay conclude dicendo: “Spero capirete, soprattutto quanto ci dispiace. Chi aveva comprato i biglietti ovviamente verrà rimborsato. Grazie”.

Potrebbero interessarti

Regione per regione: gli ascolti areali, secondo i dati RadioTER
Ascolti
246 visualizzazioni
Ascolti
246 visualizzazioni

Regione per regione: gli ascolti areali, secondo i dati RadioTER

Nicola Franceschini - 27 Gennaio 2021

In sei regioni su venti, la radio più ascoltata è RTL 102.5. Radio Kiss Kiss ne conquista tre, mentre con…

Giorno della Memoria: ‘speciale’ su Radio Marconi
Primo piano
27 visualizzazioni
Primo piano
27 visualizzazioni

Giorno della Memoria: ‘speciale’ su Radio Marconi

Redazione - 27 Gennaio 2021

La lettura del libro di François le Lionnais Dipinti a voce. Sopravvivere con l'arte in un lager nazista, realizzata dalla…

“Gli Occhi della Storia”: Giornale Radio in occasione del Giorno della Memoria
Primo piano
27 visualizzazioni
Primo piano
27 visualizzazioni

“Gli Occhi della Storia”: Giornale Radio in occasione del Giorno della Memoria

Redazione - 27 Gennaio 2021

Il 27 gennaio si celebra in tutto il mondo la Giornata della Memoria della Shoah, che ricorda lo sterminio pianificato…