fbpx

Dantedì: le celebrazioni radiofoniche del Sommo Poeta

Saranno diverse le celebrazioni dedicate a Dante Alighieri il prossimo 25 marzo, in quello che è stato ufficialmente riconosciuto come ‘Dantedì’.

Partiamo dalle emittenti radiofoniche della Rai, riportando i loro comunicati a riguardo.

Anche Rai Radio celebrerà la prima giornata dedicata a Dante Alighieri con una serie di iniziative speciali e servizi della redazione cultura del Gr1, che seguirà, tra l’altro, gli eventi in programma a Ravenna e Firenze. In particolare, Radio1 nella giornata del 25 marzo dedicherà spazi al Sommo Poeta a iniziare da “Radio anch’io” in onda alle 7.30 con, ospite di Giorgio Zanchini lo storico Alessandro Barbero, autore di tante pubblicazioni tra cui un libro di grande successo su Dante. Un servizio dedicato alla Giornata, anche nel settimanale culturale di Radio1 “Prima Fila”, in onda alle 12.30 e nella trasmissione “Linguacce” condotta da Carlo Cianetti e Vera Gheno alle 15.30.

Su Radio2, “Il Ruggito del Coniglio”, “Radio2 Social Club”, “Non è un Paese per Giovani” parleranno del Dantedì con servizi dedicati, mentre altri spazi “danteschi” si apriranno anche all’interno di “Caterpillar” alle 18 con Massimo Cirri e Sara Zambotti che proporranno un Dante in chiave ambientalista, in vista della prossima edizione di “M’illumino di meno”. A “Back2Back”, in onda alle 21, Ema Stokholma e Gino Castaldo racconteranno i cantautori che hanno “rivisitato” Dante come ad esempio, Francesco De Gregori. “Soggetti smarriti” alle 22.35 vedrà Marzocca e Vercillo nelle vesti di Dante e Virgilio, pronti a rispondere in chiave comica, alle domande degli ascoltatori. Infine, “I lunatici” da mezzanotte alle 5 del mattino, rilanceranno la poesia e la musica della Divina Commedia, condensate in due racconti per i nottambuli di Radio2. Sempre su Radio2, i social inviteranno il pubblico alla call to action “A Rimirar che Radio!” mentre Instagram @rairadio2, per tutta la giornata del 25 marzo “parlerà” in dolce stilnovo, risponderà ad eventuali commenti in dolce stilnovo, pubblicherà contenuti dedicati a Dante, accoglierà conduttori Radio2 e cantanti sulla piattaforma, ma solo se disposti a esprimersi in terzine.

Radio3, che ha messo in palinsesto per tutto il mese di marzo un canto di Dante al giorno, letto dai più grandi attori del teatro italiano e pubblicato nel sito del canale, il 25 marzo lo celebrerà all’interno di “Fahrenheit” (alle 15) con molti appuntamenti “danteschi”, dalla narrativa alla saggistica, ai libri per ragazzi. Tra tutti, gli interventi di Gennaro Sasso, professore emerito di Filosofia teoretica all’Università La Sapienza di Roma, e socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, che ha appena pubblicato l’ultimo dei due volumi di studi su Dante per Nino Aragno. Cercheremo di capire cosa lo abbia guidato nel costruire questo lungo lavoro sulla filosofia dantesca e perché abbia dichiarato di “inseguire Dante” nella sua lunga vita di studioso. Poi ci saranno anche Giulio Ferroni, professore di letteratura italiana e critico letterario, e il poeta e romanziere Giuseppe Conte, autore di “Dante in love”, una storia di fantasmi che vede protagonista Dante Alighieri ai nostri giorni. Infine, il premio Strega Walter Siti leggerà per noi passi tratti dal Canto XXXIII del Paradiso. Spazio a Dante anche in Radio3 Suite (alle 20) e nel Teatro di Radio3 con incursioni nelle tante versioni dialettali della Commedia. Radio3 classica metterà in onda una puntata speciale di “Alamire” (alle 15), con ascolti dal repertorio dell’Ars Nova toscana e dei Trovatori citati nella Commedia e nel “De vulgari eloquentia” (Bertran de Born, Giraut de Bornelh, Arnaldo e Folchetto). Una puntata Speciale alle 20.30, anche per “In Sala – Après Dante” con brani operistici, sinfonici e cameristici del XIX e XX secolo ispirati dai testi danteschi.

Isoradio, la radio da sentire in viaggio, seguirà per l’intera giornata le celebrazioni dantesche e gli eventi promossi nelle regioni dove Dante ha vissuto e soggiornato. Infine, RaiPlay Radio dedicherà alla ricorrenza la sua Home Page per tutta la giornata.

Diverse saranno anche le iniziative in ambito territoriale. Mauro Roffi ce ne evidenzia una, che vedrà il coinvolgimento della radio locale.

Alle celebrazioni (radiofoniche e, ovviamente, non solo) di Dante Alighieri di cui abbiamo già parlato previste per giovedì 25 marzo (700° anniversario della morte del Sommo Poeta), si adegua con grande piacere anche la città di Padova, dove il Comune ha deciso di diffondere con varie modalità degli estratti audio della ‘Divina Commedia’. In questa iniziativa Padova si affianca a Roma, Milano, Firenze e Brescia, città che hanno a loro volta aderito al progetto. A Padova i file audio con le letture di Vittorio Sermonti della grande opera di Dante saranno diffusi con appositi impianti audio da alcuni luoghi istituzionali (Palazzo Moroni, Gran Guardia, Loggia Amulea in Prato della Valle). Anche in alcuni importanti supermercati padovani saranno trasmesse alcune ‘pillole’ della Divina Commedia attraverso gli impianti audio interni. E poi ci sono le radio. Radio Padova, media partner dell’evento del Comune, fino al 25 marzo trasmetterà 13 ‘pillole’ dantesche (fra queste 3 di circa 9 minuti, con la lettura integrale di altrettanti canti) nelle ore di massimo ascolto. Lo stesso faranno il 25 marzo anche altre due stazioni locali, Easy Network e Radio Cafè.

Altro appuntamento importante è quello che ci viene segnalato da Radio Erreti di Gualdo Tadino (Pg) che al Sommo Poeta dedicherà l’iniziativa “Pillole di Commedia”.

Se è vera la celebre affermazione di Italo Calvino secondo cui «un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire», cosa pensare del più classico di tutti i classici, quella Divina Commedia che è forse insieme alla Bibbia e all’Odissea l’opera più importante della letteratura mondiale?

Pillole di Commedia, sostenuto dall’Associazione Culturale Magabald, è il nuovo progetto radiofonico di Erreti co-firmato da Roberto Balducci e Michele Storelli, voci peraltro già ben note al pubblico di Radio Tadino.

Con Pillole di Commedia in trenta puntate, in onda su Erreti ogni sabato alle ore 9,50, i due autori del programma si propongono di ripercorrere il vertiginoso viaggio di Dante Alighieri nell’Inferno, nel Purgatorio e nel Paradiso. Il numero di puntate, ovviamente non casuale, rimanda alla simbologia del numero 3, ampiamente rappresentata dalla maestosa opera del Sommo Poeta.

Il progetto, sin dal titolo, tenta di sottrarre l’opera di Dante alla sacralità accademica e polverosa a cui spesso viene associata, per sentire cosa ancora, dopo oltre settecento anni, ha da dire ad ognuno di noi. Una medicina, dunque, per questi tempi difficili che reca in sé un messaggio di speranza, dalle tenebre dell’Inferno alla luce del Paradiso.

In ogni puntata, condotta da Elisabetta Scassellati, saranno l’eleganza e la delicatezza del linguaggio e dei toni di Michele Storelli a fare gli onori di casa, introducendo l’ascoltatore, come un novello Virgilio, nelle atmosfere e nelle vicende allegoriche e oniriche narrate nella seguente lettura di un passo della Commedia affidata alla voce di Roberto Balducci. Una lettura, la sua, estremamente attenta al dettato dantesco, che, pur non togliendo nulla alla lingua del Sommo Poeta, al medesimo tempo si propone vivacemente moderna e capace di accendersi di toni intimi, ironici, decisi e commossi.

Ciascun episodio sarà inoltre accompagnato da un brano del repertorio pop rock, una vera e propria colonna sonora infarcita dalle voci di Jim Morrison, David Bowie, Leonard Cohen, Annie Lennox, tanto per citarne alcuni, per verificare come i versi del più grande tra i poeti del nostro passato hanno continuato a “suonare”, risuonare e riverberarsi negli artisti moderni, senza mai finire di parlarci.

Pillole di Commedia è dunque tante cose insieme: un omaggio a Dante Alighieri nell’anno delle celebrazioni per i settecento anni dalla sua morte, un racconto a puntate nella migliore tradizione radiofonica, una compilation della più grande musica mondiale al servizio della poesia e, per coloro che se ne vorranno servire, un valido strumento a sostegno della didattica scolastica. Alcune puntate sono già state proposte, riscuotendo consensi, alla scuola secondaria di primo grado “Ugo Foscolo” di Perugia, che ha dato il suo sostegno all’iniziativa.

Pillole di Commedia è pertanto molto più che un programma radiofonico ed è un’occasione unica, esclusiva ed originale per rileggere insieme pagine e personaggi che hanno segnato la nostra storia e vivono in maniera indelebile nella nostra memoria. Perché – per citare ancora Calvino – «i classici sono libri che quanto più si crede di conoscerli per sentito dire, tanto più quando si leggono davvero si trovano nuovi, inaspettati, inediti».

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it