Claudio Micalizio lascia Radio Monte Carlo

8 Ottobre 2020
1338 Visualizzazioni

Claudio Micalizio lascia Radio Monte Carlo, emittente di cui è stato per 20 anni una delle voci più riconoscibili della redazione giornalistica che ha diretto dal 2016 e fino all’arrivo del gruppo Mediaset.

L’addio consensuale avviene a ormai 10 mesi dal cambio di linea editoriale deciso dai vertici di Radio Mediaset per la storica emittente in lingua italiana del Principato di Monaco.

Assunto come giornalista praticante nel 2000, Micalizio venne nominato direttore dell’informazione di RMC da Alberto Hazan quattro anni fa, quando il Biscione acquistò Radio 105 e Virgin Radio da gruppo Finelco.

“Per Radio Monte Carlo era di fatto una “ripartenza” – ricorda Claudio Micalizio – e il nostro storico editore ci chiese di valorizzare le caratteristiche che da sempre avevano connotato l’identità dell’emittente monegasca (musica di qualità, intrattenimento frizzante ma garbato e informazione autorevole) in una formula innovativa ed efficace: nacque così insieme allo station Manager Stefano Carboni, al direttore di palinsesto Stefano Bragatto e al direttore marketing Monica Ponti il format della radio di infotainment che pubblico e investitori hanno mostrato di gradire”.

Un’esperienza positiva che, dati di ascolto alla mano, ha portato per Radio Monte Carlo un incremento di oltre 400mila ascoltatori in tre anni (con il picco di oltre 1.600.000 ascoltatori nel giorno medio raggiunto nel terzo trimestre del 2019) e, di anno in anno, la costante crescita del parametro del AQH, il quarto d’ora medio, che per gli investitori pubblicitari certifica il gradimento del prodotto in onda da parte del pubblico.

Poi il cambio di linea editoriale a inizio 2020: “Evidentemente si è chiuso un ciclo – conclude Claudio Micalizio – ma per il nostro gruppo di lavoro è stata una bella soddisfazione: dimostrare che contenuti di attualità debitamente proposti possono essere strategici anche in una radio di flusso musicale come, appunto, Radio Monte Carlo.

Grazie a chi ha creduto in noi a cominciare da Alberto Hazan, che ha sempre giocato il ruolo di editore con lungimiranza e competenza, e a Claudio Brachino che, una volta subentratomi alla guida della redazione nel 2018, ci ha comunque consentito di continuare a operare in continuità ed autonomia”.

(Comunicato stampa)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Potrebbero interessarti

Il Covid colpisce Lillo e Gerry Scotti: “Il virus c’è e mena forte!”
Talkmedia
65 visualizzazioni
Talkmedia
65 visualizzazioni

Il Covid colpisce Lillo e Gerry Scotti: “Il virus c’è e mena forte!”

Nicola Franceschini - 26 Ottobre 2020

Non rallenta la seconda ondata del coronavirus. L'epidemia non guarda in faccia a nessuno e, tra gli ultimi colpiti dal…

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI – Radio Audizioni Italiane
Talkmedia
125 visualizzazioni
Talkmedia
125 visualizzazioni

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI – Radio Audizioni Italiane

Redazione - 26 Ottobre 2020

Il 26 ottobre 1944 nasceva la RAI. Non ancora la Radiotelevisione Italiana che conosciamo oggi, ma le Radio Audizioni Italiane.…

Che impatto avrà il ‘semi-lockdown’ sugli ascolti radiofonici?
Talkmedia
151 visualizzazioni
Talkmedia
151 visualizzazioni

Che impatto avrà il ‘semi-lockdown’ sugli ascolti radiofonici?

Nicola Franceschini - 26 Ottobre 2020

Da oggi, lunedì 26 ottobre, entrano in vigore le nuove limitazioni dell'ultimo DPCM. Stop a cinema e teatri, chiusura per…