Amadeus parla di Sanremo su RTL 102.5 e dichiara: “Qui mi sento a casa”

Amadeus è stato ospite oggi di “Password”, il programma pomeridiano di RTL 102.5 condotto da Nicoletta Deponti, Cecilia Songini e Niccolò Giustini.

Nel comunicato che segue, alcune delle dichiarazioni rilasciate in diretta.

“Qui mi sento a casa”: Amadeus torna negli studi di RTL 102.5, dove è stato per molti anni uno degli speaker. Un passato che non dimentica e che lo emoziona tantissimo. “È sempre una gioia venire in radio. Sono stato vostro collega per 5 anni, un bel periodo. Sono stato bene, ho avuto la fortuna di lavorare con il Conte Galè, sono sintonizzato con RTL 102.5 in radiovisione nel mio camerino”, dice. “Ho lavorato in radio da quando avevo 17 anni”.

Parla, ovviamente, di Sanremo – che andrà in onda dal 1° al 5 febbraio 2022 dal Teatro Ariston. “Arrivano tra i giovani mediamente 800 canzoni più quelle di Area Sanremo quindi circa 50. Ascolto le canzoni più volte, guardo i video e mi leggo la biografia. Dei Big quest’anno circa 330, di questi ne ho presi 22. Le canzoni le ascolto in qualsiasi momento perché devo assimilarle tanto, non deve ascoltarle nessuno, è una decisione che prendo da solo. È la cosa più importante e anche più difficile del Festival secondo me. Ci tengo a non sbagliare la composizione dei cantanti in gara, per me Sanremo parte da lì. Le canzoni le ascolto ovunque: a casa, in macchina è fondamentale”, racconta anche a Password su RTL 102.5.

COME AVVIENE LA SCELTA DELLE CANZONI? AMADEUS SVELA TUTTI I SEGRETI

Poi il conduttore e direttore artistico di Sanremo svela come compone il complesso puzzle del Festival. Amadeus si affida molto al proprio “orecchio musicale”. Ed , infatti, svela: “Lavoro a Roma, vivo a Milano e spesso faccio avanti e dietro in macchina. Nel momento in cui ascolto una canzone mentre guido mi accorgo se ho voglia di alzare il volume o se mi distraggo: se ascolto una canzone e penso ad altro e la canzone è finita, allora vuol dire che forse non mi ha catturato”.

“Ho un amico autore Massimo Martelli, condivido solo dei pensieri. Faccio una lista e poi dopo quattro giorni la cambio. Quando arriva la mia lista definitiva Sanremo è fatto. Quanto tempo impiego un mese e mezzo circa”, continua Amadeus.

GLI SPOILER SU SANREMO. ARRIVA TOMMASO PARADISO?

“Muto sono. Non dico nulla”, scherza Amadeus. Tommaso Paradiso co-conduttore? “A me piace quando si vocifera. Credo di essere stato già sul palco prima ancora di iniziare con almeno trenta signore dello spettacolo e non solo, anche tanti amici. È giusto che accada questo: Sanremo appartiene a tutti e tutti devono dire ciò che pensano. Io né confermo né smentisco”, dice Amadeus.

Poi Cecilia e Nicoletta, le due conduttrici di Password su RTL 102.5, incalzano il conduttore: “Donne? Bionde o more sul palco?” Lui sorride e non si sbottona. Preferisce parlare degli abiti. “Ho scelto i tessuti. I vestiti li faccio scegliere a mia moglie, perché sono anche daltonico un po’, infatti vesto sempre di nero e blu. Devo vedere i colori decisi: il giallo deciso lo vedo, i colori pastelli mi incasinano un po’”.

SANREMO, “UNA GIOIA PAZZESCA AVERE ELISA DOPO 21 ANNI”

“Elisa torna dopo 21 anni sul palco di Sanremo, una gioia pazzesca. Quando mi hanno detto che avrebbe voluto farmi sentire la canzone per tornare in gara per me è stata una gioia. Si fidano gli artisti di questo Festival. I cantanti, secondo me, hanno un’importanza e visibilità maggiore se vengono in gara rispetto a quando vengono come ospiti. L’ospitata dura circa 5 minuti. Ho ufficializzato i nomi dei partecipanti il 4 dicembre: se si comincia a parlarne il 4 e si finirà il 5 febbraio a parlarne e poi ad ascoltare i brani che avranno una lunga vita. Una presenza al Festival dura mesi, non cinque minuti”, svela a Nicoletta e Cecilia nel corso di Password su RTL 102.5

SANREMO, “MORANDI? ANCORA NON CI CREDO”: AMADEUS A RTL 102.5

“Ma vi rendete conto che Morandi verrà in gara a Sanremo? Io ancora non ci credo. A un certo punto Jovanotti ha chiamato Gianni, gli ha detto che aveva un pezzo e di farmelo sentire per vedere se poteva piacermi. Gianni mi ha chiamato dicendo che voleva candidarsi per il Festival di Sanremo dicendomi che se mi piaceva sarebbe stato disponibile. L’annuncio l’ho dato il 4 dicembre e nessuno sapeva chi avrei preso. Quando ho sentito il pezzo mi è piaciuto molto, c’era una bella energia e un bel testo, perciò quando ho ufficializzato che ci sarebbe stato Gianni Morandi ero emozionato anche io”, continua a raccontare a RTL 102.5.

SANREMO, AMADEUS A RTL 102.5 SVELA I RETROSCENA SUL LITIGIO TRA BUGO E MORGAN

Una lite che ha fatto il giro della Rete, quella tra Bugo e Morgan. Al Festival di Sanremo 2020, Marco Castoldi (in arte Morgan) ha cambiato le parole della canzone all’insaputa di Bugo: un fuoriprogramma che ha fatto scoppiare un vero caso in tv. Ora Amadeus a RTL 102.5 torna a parlare di quella serata. A parte Bugo e Morgan, è successo un bel litigio che non abbiamo saputo? “No, devo dire che a Sanremo se si discute bisogna farlo sul palco. Io mi arrabbio se lo fanno dietro le quinte. L’anno scorso c’era un grande clima. Quando c’è il Festival lo dico, non vado neanche in bagno. Se succede un problema tecnico qualunque, cosa farei? Non posso mai muovermi. Quando è accaduta la discussione tra Bugo e Morgan ero lì dietro, ho capito che il testo non era quello ma pensavo si fosse dimenticato le parole. Quando Bugo andò via ho capito, Fiorello in quel momento stava dormendo dietro le quinte, eravamo quasi a fine serata. Si è svegliato di colpo, non sapeva cosa fosse successo e ha scelto di entrare sul palco per improvvisare”, dice a RTL 102.5.

“RADIO ZETA MI AIUTA A CONOSCERE I CANTANTI”: AMADEUS TALENT SCOUT SI AFFIDA ALLA GENERAZIONE FUTURO

L’ultimo Sanremo è stato all’insegna della Generazione Zeta. Lo stesso Amadeus l’aveva ammesso lo scorso anno ed ora lo ribadisce a RTL 102.5 parlando di Radio Zeta. “In due anni ha conquistato tutti, non ha sbagliato un pezzo, va in vetta alle classifiche con tutti i singoli, anche contemporaneamente. Grande talento, Blanco. Una bella accoppiata con Mahmood. Rappresentano quella generazione Z che a me piace tantissimo. Radio Zeta mi ha aiutato e mi aiuta spesso a conoscere cantanti che poi vado ad ascoltarmi e a scoprire e che spesso incontro perché poi mi presentano i brani per Sanremo”, dice a Password.

Il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo confessa di avere in camerino RTL 102.5 e poi Zeta, diretta da Federica Gentile. Una radiovisione che conquista i più giovani e non solo: Zeta propone le ultime novità musicali ed è davvero unica nel suo genere. Amadeus, a quanto pare, lo sa bene.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it