Alessandro Gilioli nominato direttore di Radio Popolare

Alla fine sarà Alessandro Gilioli, ora (e da tempo) vicedirettore de ‘L’Espresso’ (nota la sua rubrica ‘Piovono rane’), a dirigere Radio Popolare.

Gilioli gravitava da parecchi anni nel ‘mondo dell’emittente milanese’ (come molti altri nell’ambito del ‘giornalismo progressista’, per così dire) e fra le altre cose era già stato proposto per la direzione qualche anno fa dal compianto Piero Scaramucci, allora presidente della Cooperativa Rp.

Poiché la scelta del direttore a Popolare è sempre un po’ tormentata e implica procedure ‘particolari’, e talvolta anche tempo (come in questo caso), non è sorprendente che la votazione telematica nell’ambito della Cooperativa di giornalisti e lavoratori dell’emittente non abbia dato risultati unanimi.

Gilioli ha comunque ottenuto 43 voti a favore e 12 contrari, mentre 5 sono stati gli astenuti e c’è stata anche una scheda bianca.

Avrebbe ottenuto, oltre a ‘favorevoli’ condizioni economiche (si consideri che lascia una posizione prestigiosa e sicura nel settimanale del gruppo Gedi), anche un contratto garantito di 4 anni.

Mauro Roffi