fbpx

Addio Giampiero Galeazzi: una lunga carriera in Rai, partita dalla radio

All’età di 75 anni, è morto Giampiero Galeazzi.

Ex canottiere, era entrato in Rai alla fine degli anni ’60 partendo dalla radio, come cronista sportivo.

Poi la carriera televisiva, che l’ha visto protagonista di diversi programmi e delle cronache di eventi, entrate nella storia.

Amatissimo dal pubblico, Galeazzi – che era soprannominato “Bisteccone” – era malato da tempo.

Questo il commento della Rai, diffuso tramite nota stampa: “Con Gian Piero Galeazzi scompare un giornalista che nell’arco di una lunga carriera in Rai è stato volto e voce inimitabile di tanti successi dello sport italiano, e un modello per generazioni di cronisti”.

La Presidente Marinella Soldi e l’Amministratore Delegato Carlo Fuortes ricordano così – unendosi con tutta la Rai al cordoglio dei familiari – un professionista che ha lasciato un segno profondo nella storia della televisione del nostro Paese.

“Galeazzi era animato da una profonda conoscenza e da una straordinaria passione per lo sport, praticato da atleta ad altissimi livelli”, proseguono Soldi e Fuortes. “Il suo ricordo resta indissolubilmente legato al racconto delle imprese olimpiche dei fratelli Abbagnale e dei successi dell’Italia del tennis, e allo stile inconfondibile delle sue interviste ai più grandi protagonisti del calcio”.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it