ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Addio Fabrizio Frizzi, volto noto della TV nato in radio

26 marzo 2018
552 Visualizzazioni

Il mondo dello spettacolo piange la scomparsa di Fabrizio Frizzi, uno dei volti più noti e amati della tv italiana, che, prima della lunga carriera in RAI, aveva mosso i primi passi sulle radio locali.

Il conduttore de “L’Eredità” è deceduto all’ospedale Sant’Andrea di Roma in seguito ad una emorragia cerebrale. Aveva compiuto 60 anni lo scorso febbraio.

Lunga e piena di successi la sua carriera che ha spaziato da programmi per ragazzi a quiz, da show di prima serata a contenitori di approfondimento.

Il legame col pubblico era molto forte, tanto che aveva molto colpito il ricovero improvvisto al Policlinico Umberto I di Roma, in seguito ad un’ischemia avuta durante la registrazione del suo quiz serale.

Assente per poco più di un mese dalla tv, era tornato al timone de “L’Eredità” nel mese di dicembre 2017, pur dichiarando che i problemi di salute non erano stati ancora superati.

Uno dei ricordi indelebili della sua generosità, manifestata in più occasioni, resta legata alla conduzione del “Concerto per l’Emilia” nel 2012, evento radiotelevisivo in cui si erano raccolti fondi per le aree che avevano subìto danni in seguito al sisma.

Dalle prime ore di questa mattina, anche le radio sono monopolizzate sulla notizia della sua scomparsa, con continue telefonate da parte degli ascoltatori che vogliono manifestare il proprio affetto.

Una ennesima testimonianza che conferma che Frizzi (o meglio, Fabrizio, come molti vogliono amichevolmente ricordare) fa già parte della storia “alta” della televisione italiana.

Potrebbero interessarti

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete
News
237 visualizzazioni
News
237 visualizzazioni

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete

Nicola Franceschini - 19 ottobre 2018

Confindustria Radio Televisioni interviene sulla tutela dei diritti in rete. Oggi, il presidente Franco Siddi ha partecipato al Convegno "Uso…

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo
News
1049 visualizzazioni
News
1049 visualizzazioni

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Aeranti-Corallo, l'associazione di categoria che rappresenta la maggiorparte delle radio e tv locali, interviene sull'assegnazione delle frequenze per il DAB+.…

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor
News
1373 visualizzazioni
News
1373 visualizzazioni

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Fa quasi "tenerezza" pensare a quanto accadeva oggi, 64 anni fa. Era il 18 ottobre 1954, quando la Texas Intruments…