ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

65 anni fa, la nascita della “Radio Televisione Italiana”

10 Aprile 2019
603 Visualizzazioni

Da Radio Audizioni Italiane a Radio Televisione Italiana: risale al 10 aprile 1954 la data ufficiale in cui la RAI estese così la propria denominazione.

L’adattamento si era reso necessario, in seguito all’estensione della propria attività al settore televisivo avvenuto 3 mesi prima (il 3 gennaio 1954).

La RAI non faceva altro, dunque, che adeguare il proprio identificativo completo ai servizi che offriva alla propria utenza.

Una popolazione che nel 1954 vedeva ancora pochi abbonati alla televisione, ma che si sarebbero moltiplicati nel giro di pochi anni.

Il nome della società “RAI – Radio Audizioni Italiane”, quando l’emittente diffondeva solo programmi radiofonici, era nato nel 1944.

Il primo logo, con la nascita della televisione, venne realizzato proprio nel 1954 dal pittore e architetto Erberto Carboni.

Era caratterizzato da un carattere “egiziano”, con lettere squadrate e di grande impatto visivo.

Potrebbero interessarti

Tormentoni: “Calma (remix)” conquista le radio e le classifiche di vendita già a Pasqua
News
372 visualizzazioni
News
372 visualizzazioni

Tormentoni: “Calma (remix)” conquista le radio e le classifiche di vendita già a Pasqua

Nicola Franceschini - 19 Aprile 2019

Non era difficile prevedere che, con l'arrivo della primavera, le sonorità latine avrebbero conquistato le radio. Così è stato. Nella…

LifeGate lancia Radio Blues
News
473 visualizzazioni
News
473 visualizzazioni

LifeGate lancia Radio Blues

Nicola Franceschini - 19 Aprile 2019

LifeGate Radio estende la propria offerta con un nuovo canale tematico. Oltre all'emittente "madre" (in FM in Lombardia sui 105.1),…

Cresce il DAB+ in Umbria: attivato un nuovo mux di emittenti locali
News
673 visualizzazioni
News
673 visualizzazioni

Cresce il DAB+ in Umbria: attivato un nuovo mux di emittenti locali

Nicola Franceschini - 18 Aprile 2019

In Umbria è operativo un nuovo mux DAB+ delle emittenti radiofoniche locali. Il nuovo mux, denominato “Radiofonia locale digitale Umbria”…