“Sogno siciliano”: sabato 2 maggio, un evento radio-televisivo con gli artisti del territorio

29 Aprile 2020
1070 Visualizzazioni

La musica degli artisti siciliani unita sotto un progetto “a reti unificate”.

È quanto accadrà sabato 2 maggio, alle 20.00, con “Sogno siciliano”.

L’iniziativa è stata pensata e voluta da Alvise Salerno, speaker e conduttore palermitano che da anni vive a Milano e che ha desiderato organizzare un concerto “a distanza” per unire idealmente la sua terra, che lui stesso sta vivendo da lontano in seguito al “lockdown”.

Alvise ha così ideato “Sogno Siciliano”, un concerto che sarà trasmesso da alcune reti del territorio (tutto è partito dalla palermitana Radio Time) e che tuttora è in evoluzione.

Oltre alla musica, saranno coinvolti speaker radiofonici nazionali di origine siciliana, anch’essi operativi a Milano.

Tutti i dettagli relativi a “Sogno siciliano” sono spiegati nel seguente comunicato:

Un gruppo di artisti siciliani insieme per lottare contro le difficoltà arrecate dall’attuale epidemia e un messaggio unito: non dobbiamo arrenderci, la Sicilia ce la farà. È questo l’obiettivo che sta alla base dell’iniziativa “Sogno Siciliano”. Quello di condividere un messaggio di forza e speranza, incoraggiando i siciliani a non mollare.

Un concerto gratuito trasmesso in live streaming il 2 maggio, che vedrà cantanti, musicisti, influencer, comici e tanti altri artisti siciliani (I Sansoni, Daria Biancardi, Alessandra Salerno, Ismaele La Verdera Othelloman solo per citarne alcuni) interpretare le canzoni dei grandi classici Disney in una veste completamente nuova e del tutto sorprendente, e gridare ad alta voce “la nostra Sicilia vincerà anche questa battaglia, insieme lavoreremo per costruire il Sogno Siciliano”.

La conduzione è affidata ad Alvise Salerno, il montaggio video ad una delle realtà più innovative del panorama siculo, l’agenzia di comunicazione Tokay Creative Studios e dal suo direttore creativo Antonio Rao, un esempio di eccellenza tutta palermitana e le grafiche a Simona Farana.

Di fronte a quella che sarà una dura crisi economica che vedrà tutti coinvolti, la nostra terra vuole essere da monito e lanciare un messaggio forte e coeso: siamo combattenti, supereremo anche questo. La Sicilia è sempre stata una terra capace di non arrendersi, reagiamo perché è così che facciamo, non ci abbattiamo, noi andiamo avanti. Siamo siciliani.

E lo facciamo sollecitando la parte positiva che è dentro ciascuno di noi, quella fanciullesca, che non ha paura di sognare, di combattere, che ci da il coraggio di fare. Perché se continuiamo a sognare allora potremo farlo. E come un bimbo che prova a camminare, che cade e si rialza, noi ci rialzeremo. Anche questa volta.

Il concerto verrà trasmesso in streaming su Facebook e Youtube sui canali ufficiali dell’iniziativa, su Radio Time, sul canale TV 91 e su Teleone e ne verrà data copertura mediatica nonché adeguata promozione. Sono in corso trattative di partnership con media regionali e nazionali.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Potrebbero interessarti

Riapre il Museo della Radio e della TV di Torino
Talkmedia
14 visualizzazioni
Talkmedia
14 visualizzazioni

Riapre il Museo della Radio e della TV di Torino

Redazione - 25 Settembre 2020

Il Museo della Radio e della Televisione Rai di via Verdi 16 a Torino riapre le proprie porte al pubblico.…

Prix Italia: Rai Radio3 vince nella categoria ‘Radio Documentary and Reportage’
Talkmedia
20 visualizzazioni
Talkmedia
20 visualizzazioni

Prix Italia: Rai Radio3 vince nella categoria ‘Radio Documentary and Reportage’

Redazione - 25 Settembre 2020

Rai Radio3 ha vinto il 72° Prix Italia, il più importante premio internazionale per le produzioni radiotelevisive, nella categoria 'Radio…

Le novità di Radio Capital: arrivano “I Sopravvissuti”
Talkmedia
91 visualizzazioni
Talkmedia
91 visualizzazioni

Le novità di Radio Capital: arrivano “I Sopravvissuti”

Nicola Franceschini - 25 Settembre 2020

Si conclude una settimana importante per Radio Capital, caratterizzata da diverse novità in palinsesto. L'ultimo dei 'nuovi innesti' va in…