Radio: come variano gli ascolti tra nord, centro e sud-Italia

15 Luglio 2018
3372 Visualizzazioni

Manca ormai poco alla pubblicazione dei dati del primo semestre 2018 dell’indagine RadioTER.

Ancora nulla è ufficialmente emerso, dopo la distribuzione in forma privata agli editori, dei risultati relativi al primo trimestre dell’anno.

In attesa di sapere se vi saranno stravolgimenti o se gli equilibri delle ultime indagini saranno confermati, abbiamo analizzato gli “annuali” del 2017 (giorno medio ieri) sotto un aspetto raramente preso in cosiderazione: come cambiano gli ascolti tra nord, centro e sud-Italia tra le emittenti nazionali.

Come noto, alcune realtà godono di un seguito equamente distribuito su tutto il territorio, mentre altre continuano ad essere punto di riferimento di zone specifiche.

Il nord-Italia, non a caso, vede uno spiccato orientamento verso le reti con sede a Milano.

Considerando dunque Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia-Romagna, l’emittente leader è RTL 102.5 con 3.692.000 ascoltatori, seguita da Radio Deejay (2.756.000), Radio 105 (2.686.000) e Radio Italia Solo Musica Italiana (2.182.000). Un divario forse meno netto, rispetto al dato nazionale e alla differenza che separa il network di Lorenzo Suraci da RDS (che nel nord è solo sesta con 1.872.000 contatti).

Se la cava discretamente la Rai con Radio1 (quinta) a quota 1.902.000 e Radio2 (settima) con 1.278.000.

A seguire, ottava è Radio 24 (1.251.000), nona è Virgin Radio (1.119.000) e chiude la top ten R101 con 1.025.000.

Il nord-Italia registra una performance migliore, rispetto alla media nazionale, anche per Radio Monte Carlo, in questo caso undicesima con 808.000 contatti.

A seguire, Radio3 (dodicesima) con 762.000, Radio Capital (tredicesima) con 610.000, m2o (quattordicesima) con 592.000, Radio Kiss Kiss (quindicesima) con 421.000, Isoradio (sedicesima) con 354.000), seguita a breve distanza da Radiofreccia (diciassettesima) con 325.000.

Scenario completamente diverso se ci spostiamo nel centro-Italia (Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise).

In questo caso, come prevedibile, l’emittente capofila è RDS, saldamente al primo posto con 1.751.000 ascoltatori. Completano il podio RTL 102.5 (1.471.000) e Radio Deejay (1.138.000).

Radio1 è quarta con 933.000 contatti, seguita da Radio 105 (quinta) a quota 907.000, Radio Italia Solo Musica Italiana (sesta) con 886.000 e Radio2 (settima) con 755.000.

La top ten si conclude con Virgin Radio all’ottavo posto (706.000), Radio 24 al nono (568.000) e m2o al decimo (447.000).

Scendendo dall’undicesima alla diciassettesima posizione, è la volta di Radio Kiss Kiss (11esima) con 437.000, Radio Capital (12esima) con 390.000, Radio3 (13esima) con 348.000, R101 (14esima) con 323.000, Isoradio (15esima) con 317.000, Radio Monte Carlo (16esima) con 232.000 e la recente – all’epoca dell’indagine – Radiofreccia (17esima) con 187.000.

E al sud? Abbiamo unito Campania, Basilicata, Puglia e Calabria con le isole Sicilia e Sardegna. Quello che è emerso è un ulteriore ribaltamento, seppur dominato sempre da RTL 102.5 che in queste regioni raccoglie enormi consensi (prima con 3.165.000).

Ottime le performance anche di Radio Italia Solo Musica Italiana (seconda con 2.122.000) e di RDS (terza con 2.072.000).

Molto alto pure il riscontro di Radio Kiss Kiss che nel meridione vede ancora oggi la sua roccaforte (quarta con 1.559.000) superando Radio 105 (quinta con 1.368.000) e Radio Deejay (sesta con 1.276.000).

Al settimo posto c’è Radio1 con 1.102.000, mentre R101 è ottava con 761.000 contatti. Seguono Virgin Radio (nona con 687.000) e Radio2 (decima con 659.000) per chiudere la top ten.

Qualche sorpresa anche nella parte bassa della classifica con m2o (undicesima con 649.000), leggermente sopra a Radio Capital (dodicesima con 212.000). Al tredicesimo posto ecco Radio Monte Carlo (393.000), poco più alta di Radio 24 (quattrodicesima con 385.000). Infine, al quindicesimo posto si colloca Radio3 (287.000), al sedicesimo Radiofreccia (212.000) e chiude la chart delle nazionali Isoradio con 200.000.

Potrebbero interessarti

La radio è femmina? Speciale “Salotto” dedicato alle donne
Podcast
139 visualizzazioni
Podcast
139 visualizzazioni

La radio è femmina? Speciale “Salotto” dedicato alle donne

Redazione - 25 Febbraio 2021

Si avvicina la "Giornata internazionale della donna" e, in vista della ricorrenza, FM-world anticipa i tempi dedicando una serata alle…

Radio Italia festeggia 39 anni
Primo piano
37 visualizzazioni
Primo piano
37 visualizzazioni

Radio Italia festeggia 39 anni

Redazione - 25 Febbraio 2021

Il 26 febbraio 1982 nasceva Radio Italia. L’esordio dell’emittente avveniva in un’epoca in cui molte realtà dell’area milanese era concentrate…

Digital radio: attivato il mux CRDAB Liguria
Primo piano
286 visualizzazioni
Primo piano
286 visualizzazioni

Digital radio: attivato il mux CRDAB Liguria

Redazione - 24 Febbraio 2021

Genova da oggi dispone di un mux contenente radio locali, superstation ed emittenti native digitali. Si tratta di "CRDAB Liguria".…