fbpx

Gruppo GEDI: si conferma la fedeltà degli ascoltatori e la leadership nei contenuti audio, eventi, social

Gruppo GEDI: si conferma la fedeltà degli ascoltatori e la leadership nei contenuti audio, eventi, social

19 Gennaio 2023

Comunicato stampa Gruppo GEDI

Sono stati circa 34 milioni (33.809 mila, -0,1% rispetto all’Anno 2021) gli individui +14anni sintonizzati mediamente ogni giorno sulla Radio nel 2022. Lo attestano i dati pubblicati oggi da RadioTER, relativi agli ascolti del mezzo Radio per l’Anno 2022.

In questo contesto i risultati delle radio del Gruppo Gedi nell’Anno 2022 sono:

Radio Deejay: 4,7 milioni (4.675 mila, -1,2%) di ascoltatori nel Giorno Medio e 456 mila nell’AQH (+0,4%). Numeri che si affiancano ai primati dell’emittente sul web e sui profili social del comparto radio dove Deejay è leader su Instagram con 1,2 milioni di follower (unica radio italiana a superare il milione), su Twitter con più di 2,2 milioni e su Facebook con 2,1 milioni.

Radio Capital: 1,3 milioni di ascoltatori nel Giorno Medio (-9,0%) e 119 mila nel dato AQH (-7,8%).

Radio m2o: 1,6 milioni (1.591 mila, +1,3%) ascoltatori nel Giorno Medio e 131 mila nell’AQH (+10,1%).

Il commento di Linus, Direttore Editoriale Radio GEDI e Direttore Artistico di Radio Deejay e Radio Capital:

“Il 2022 conferma la fedeltà del nostro pubblico in un anno che è stato per noi di grandi progetti e investimenti per arricchire l’offerta delle nostre radio e affermarle sempre più come piattaforme di contenuti live e on demand, di informazione e intrattenimento, di interazioni e condivisioni. Le oltre 130.000 persone al Park Like a Deejay di giugno 2022 con 17 milioni di utenti raggiunti sui social, i 35 mila partecipanti alle 4 tappe della Deejay Ten, i 14 milioni di streaming al mese della neonata OnePodcast con il suo grande catalogo di contenuti audio di qualità, la leadership assoluta sui social, confermano la bontà delle nostre scelte e aggiungono valore ai risultati di audience 2022.  Progetti e iniziative che pongono costantemente al centro la cura e l’attenzione al pubblico trasversale raggiunto dalle nostre 3 radio e agli investitori che ne hanno riconosciuto la qualità e il valore.

Lo dimostrano i nostri fatturati maturati in un periodo così complesso come quello attuale, aggravato dagli effetti della crisi energetica. In un mercato pubblicitario totale che nel periodo gennaio-novembre 2022 ha mostrato un segno negativo, il Mezzo Radio registra un +1,7% e noi siamo vicini a un incremento che sfiora il +10%.”

(Comunicato stampa)

Leggi anche...

it Italiano
X